SpesaRossa, la piattaforma italiana per la spesa online locale

In periodo di quarantena una delle preoccupazioni degli italiani era quella di uscire di casa a fare la spesa al supermercato: SpesaRossa è la soluzione.

SpesaRossa, la piattaforma italiana per la spesa online locale

Il progetto nato nel mese di marzo dall’idea di Ivan Laffranchi, digital entrepreneur, per far fronte all’emergenza legata al Covid-19 che vedeva i negozianti di paese e quartiere paralizzati dal lockdown, passa alla fase due.

Dopo il forte interesse riscosso dalla prima versione di emergenza, sviluppata in 48 ore per rispondere rapidamente ai consumatori, con picchi di oltre 1.000 utenti al giorno, SpesaRossa rilascia una seconda versione in grado di valorizzare maggiormente in prodotti dei negozianti, servire un traffico ancora più importante e raccogliere recensioni certificate sulla qualità dei prodotti. Il servizio nato a Torino si sta rapidamente espandendo su altre città come Bologna e Napoli.

Secondo Ivan Laffranchi il successo della piattaforma è legato alla facilità d’utilizzo per il negoziante e per il cliente: “Il negoziante è in grado di raccogliere il primo ordine in meno di 3 minuti, mentre il consumatore può fare ordini senza mail e senza alcuna registrazione. La piattaforma è nata per aiutare i negozianti ad affrontare la grave crisi attraverso una rapida digital transformation”.

Sulla piattaforma sono presenti macellerie, negozi alimentari, banchi ambulanti di prodotti per la casa, pescherie,pasticcerie, produttori di birre artigianali, gastronomie, ristoranti e vivai che ogni giorno ricevono ordini dai loro clienti abituali e da nuovi clienti.

SpesaRossa, la piattaforma italiana per la spesa online locale 1

Secondo il founder di SpesaRossa “da un progetto di emergenza per aiutare i negozianti potrebbe essere nata la risposta dei piccoli commercianti locali per far fronte alla concorrenza dei grandi marketplace come Amazon”.

Elementi chiave: nessuna app, solo web, facilità di utilizzo, rapidità di caricamento per essere sfruttando anche con poca banda o in caso di forti rallentamenti della rete, nessuna registrazione dell’utente, nessuna e-mail per ordinare.

Per i negozianti di quartiere SpesaRossa è il braccio digitale per affrontare un cambiamento che fino a ieri era stato trascurato e che oggi potrebbe diventare indispensabile per la loro sopravvivenza, per i consumatori la possibilità di evitare lunghe code, ordinando in qualunque momento del giorno e della notte per poi recensire l’ordine ricevuto dopo 1 ora.

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri i nostri partner, o leggi le nostre ultime notizie.