Record storico dell’export del vino Made in Italy

Record storico dell’export del vino Made in Italy

L’Italia festeggia il record storico delle esportazioni di vino Made in Italy con un aumento del 4% rispetto allo scorso anno quando si erano raggiunti su base annuale circa 6 miliardi di euro.

La vendemmia, sottolinea la Coldiretti, in Italia impegna 310 mila aziende agricole e quasi 46 mila aziende vinificatrici su una superficie a vite di 652 mila ettari.
Si tratta di una attività che attiva un motore economico che genera oltre 10,6 miliardi di fatturato dalla vendita del vino, realizzato più all’estero che in Italia, che offre opportunità di lavoro nella filiera a 1,3 milioni di persone tra quelle impegnate direttamente in vigne, cantine e nella distribuzione commerciale e quelle presenti in attività connesse e di servizio.

Le vendite hanno avuto un incremento in valore del 3,7% negli Usa che sono di gran lunga il principale cliente, ma l’aumento è stato del 3,6% in Germania e un vero balzo del 12,2% si registra in Francia, storico concorrente del Made in Italy.
In controtendenza rispetto all’aumento generale sono le esportazioni in Canada che risultano in calo dell’1% dopo l’entrata in vigore dell’accordo di libero scambio (Ceta).

In Canada non trovano al momento tutela importanti vini tra i quali l’Amarone, il Ripasso della Valpolicella, il Friularo di Bagnoli, il Cannellino di Frascati, il Sangue di Giuda dell’Oltrepò Pavese e la Falanghina del Sannio.
Mentre l’accordo con il Giappone prevede la protezione di appena 25 denominazioni italiane, dall’Asti al Brunello di Montalcino, dal Franciacorta al Soave, dal Marsala al Lambrusco di Sorbara fino al Vino Nobile di Montepulciano solo per citarne alcuni.
Non va meglio per la trattativa in corso con i paesi del mercato comune dell’America meridionale di cui fanno parte Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay (Mercosur), con una forte vocazione vitivinicola.

E tutto questo mentre nel mondo proliferano falsi di ogni tipo, con il Prosecco che guida la classifica dei vini più taroccati con le imitazioni diffuse in tutti i continenti dal Meer-secco al Kressecco, dal Semisecco e al Consecco. Senza contare le vendite su Internet dei kit per il vino liofilizzato “Fai da te” con false etichette dei migliori vini Made in Italy: Chianti, Valpolicella, Gewurztraminer, Barolo, Lambrusco o Montepulciano.

Scoprite i migliori vini Made in Italy su Solo Prodotti Italiani, la più grande boutique del cibo italiano di qualità ad un prezzo equo. In esclusiva per voi un buono sconto del 5% su ogni acquisto inserendo il codice: 659-DEA.

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri i nostri partner, o leggi il nostro articolo precedente.

By |2018-09-25T10:26:38+00:00settembre 25th, 2018|Categories: Bevande|Tags: , , |0 Comments

About the Author:

Tutto quello che c'è da sapere sul mondo dell'alimentazione in unico posto, è Foodonomy.

Rispondi