Le birre a bassa fermentazione – prima parte

Apriamo la terza puntata della nostra rubrica introducendo le birre a bassa fermentazione. Quali sono e che caratteristiche hanno?

Le birre a bassa fermentazione

Le birre a bassa fermentazione, dette genericamente Lager (in tedesco “magazzino”), rappresentano circa il 90% della birra prodotta nel mondo, ma con un numero di stili ridotto. Il termine Lager si deve al fatto che le birre a bassa fermentazione subiscono un processo di lagerizzazione, la maturazione cioè avviene in depositi refrigerati a temperature di circa 2° per 4-6 settimane, conferendo a queste birre la classica limpidezza.

La Münchener Dunkel ed Hell sono le birre a bassa fermentazione più famose. La Münchener Dunkel è la birra tipica di Monaco, città patria delle prime birre a bassa fermentazione. Nata nel 1590 nella Hofbrauhaus (HB) a Monaco, nel birrificio di Guglielmo V, originariamente scura (in tedesco “dunkel”) con note di malto tostato (il Munich), frutta secca e cioccolato, poco luppolata. La Münchener Hell, più recente, commercializzata per la prima volta dalla Spaten nel 1894, è la classica birra chiara di Monaco, con malto evidente, tendente al dolce e luppolatura bassa.

Ecco alcuni esempi di Helles: Grado Plato Sveva, Weihenstephaner Original, Hacker-Pschorr Münchner Gold, Bürgerbräu Wolznacher Hell Naturtrüb, Mahr’s Hell, Paulaner Premium Lager, Spaten Premium Lager. E alcuni nomi di produttori di Dunkel: Birrificio Italiano Prima, Ayinger Altbairisch Dunkel, Hacker-Pschorr Alt Munich Dark, Paulaner Alt Münchner Dunkel, Weltenburger Kloster Barock-Dunkel, Hofbräu Dunkel, Ettaler Dunkel, Löwenbräu Dunkel, Hartmann Augustiner Dunkel.

Le birre a bassa fermentazione - prima parte 1

Altro stile noto è la Pils (Pilsner o Pilsener), proveniente dalla cittadina boema di Plzen (Pilsen in tedesco) dove nacque. Nel corso dei secoli ogni paese ha elaborato la sua particolare tipologia di Pils, che ha perso cosi le caratteristiche principali, vale a dire l’amaro persistente e il gusto secco, per incontrare il palato del maggior numero di consumatori. In Belgio è più equilibrata, in Olanda meno amara, negli Stati Uniti ha note più aromatiche, nel nord della Germania è più amara, mentre nel sud è più dolce.

Alcuni esempi sono: Birrificio Italiano Tipopils, Pilsner Urquell, Krušovice Imperial 12°, Budweiser Budvar (Czechvar in the US), Czech Rebel, Staropramen, Gambrinus Pilsner, Zlaty Bazant Golden Pheasant, Dock Street Bohemian Pilsner.

La Dortmunder Export è uno stile tipico della città di Dortmund, ma oramai quasi estinto. È una birra chiara meno amara rispetto alla Pils, dal tenore alcolico più elevato, più rotonda e frizzante. Oggi esistono solo pallide imitazioni: DAB Export, Dortmunder Union Export, Dortmunder Kronen, Ayinger Jahrhundert.

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri i nostri partner, o leggi le nostre ultime notizie.