Agritalychain, al via il progetto “Tracciabilità e digitalizzazione della filiera”

Agritalychain, al via il progetto “Tracciabilità e digitalizzazione della filiera”

Mettere in relazione la tracciabilità interna dei prodotti di una azienda agricola come cantine, frantoi, allevamenti … e il consumatore finale: questo è il compito di Agritalychain.

Quattro ragazzi di Brescia tra i 19 e i 24 anni hanno creato la startup IBC Corp e messo a punto la piattaforma Agritalychain: lo scopo principale è quello di fornire una rintracciabilità diretta e di alta precisione al consumatore finale, dandogli la possibilità di rivivere tutte le fasi e le lavorazioni che hanno portato la materia prima a divenire prodotto finito.
Il produttore, tramite la piattaforma, andrà ad indicare i dati fondamentali della propria filiera: dal primo dato essenziale, per esempio il campo dove si effettua il raccolto, fino all’ultimo gesto come la data e il luogo di imbottigliamento, passando per la quantità raccolta, tempi e luogo di eventuali stoccaggi intermedi, ecc.
A quel punto i dati arriveranno ai server di Agritalychain, dove verranno dapprima salvati nel database interno e, in seguito, immortalati nella blockchain.
Il consumatore avrà accesso diretto alla pagina del prodotto che sta per consumare tramite un’app per smartphone, sulla quale troverà l’immagine del prodotto, la sua descrizione e tutti i dati di filiera riorganizzati; inoltre verrà fornita la possibilità, tramite un link, di andare a controllare che i dati di filiera presenti siano coerenti con i dati crudi che l’azienda ha fornito alla IBC e quindi non alterati.
Un racconto chiaro e trasparente dell’azienda e della filiera produttiva che dia il giusto valore alle persone, ai luoghi e ai processi di lavorazione.

Per i clienti sempre più alla ricerca di prodotti genuini, tradizionali e innovativi, Agritalychain è dunque il partner ideale per scoprire in modo semplice e immediato l’affascinante mondo che c’è oltre la confezione.
Usando la tecnologia Blockchain che rende immutabili i dati inseriti, Agritalychain è in grado di garantire ai clienti una filiera trasparente e non manipolabileAi consumatori basterà aprire l’app dallo smartphone e scansionare l’etichetta del prodotto per avere tutti i dati di filiera e la presentazione completa di ciascuna referenza.
Il software verrà fornito gratuitamente alle aziende agricole, che pagheranno solo l’effettivo utilizzo del servizio senza ulteriori costi aggiuntivi.
Agritalychain propone inoltre la possibilità di tracciare le vendite dei commercianti, permettendo ai clienti di scoprire coloro che, ad esempio, non rispettano gli accordi presi con l’azienda. Ciò avviene tracciando ogni singola confezione, con i dati relativi al cartone in cui è stata riposta e a quale agente/cliente è stato affidato o venduto lo stesso cartone: in questo modo il produttore potrà in qualunque momento risalire al venditore che ha commercializzato proprio quella specifica confezione.
Negli Stati Uniti, in Asia, in Russia come nell’est Europa, i vantaggi e le potenzialità della Blockchain sono sempre più applicate ed apprezzate. Molte aziende hanno quindi messo recentemente al centro del loro marketing questa tecnologia.
Il progetto di Agritalychain, oltre a garantire la totale tracciabilità di un prodotto, potrebbe dunque rappresentare un’interessante strategia di marketing per quelle aziende che puntano sull’innovazione e che mirano a dare nuovo impulso sia alle esportazioni sia al mercato interno.

Scopri di più sulle blockchain QUI.

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri i nostri partner, o leggi il nostro articolo precedente.

By |2018-07-26T09:17:07+00:00luglio 24th, 2018|Categories: Alimenti, Ambiente|Tags: , , , |0 Comments

About the Author:

Tutto quello che c'è da sapere sul mondo dell'alimentazione in unico posto, è Foodonomy.

Rispondi