Slow cooking: paradossalmente difficile, realisticamente molto semplice

Lucio Anneo Seneca, uno dei miei filosofi preferiti, scriveva: non è vero che abbiamo poco tempo, la verità è che ne sprechiamo molto. Forse non conosceva lo slow cooking?

Slow cooking: paradossalmente difficile, realisticamente molto semplice

La domanda che mi sento fare più spesso è “ma come fai a fare tutte quelle cose durante la giornata?” La risposta è semplice, sono iperattiva! Scherzi a parte, è solo una questione di motivazione e di organizzazione, la gestione della propria giornata, lavorativa e non, determina il risultato finale. Prefissarsi degli obiettivi è importante, come lo è abbandonarsi anche ogni tanto all’improvvisazione, ovviamente!

Un tempo ero molto impaziente (anche) in cucina, proprio per questo motivo ho sempre desistito dal cimentarmi in lunghe preparazioni. Poi pian piano ho superato questo limite e devo dire che mi ha appagata tantissimo: con la giusta organizzazione tutto è stato possibile.

Ci sono alcuni strumenti in cucina che possono facilitarci ed alleggerirci, uno fra questi, ad esempio, è la pentola elettrica a lenta cottura, o meglio conosciuta come la tecnica dello slow cooking. È un regalo che mi sono fatta di recente e per adesso, come potete vedere, ho sperimentato lo spezzatino ed il ragù, con immensa soddisfazione tra l’altro: sollevato il coperchio sono rimasta affascinata dal profumo inebriante che scaturiva dalla pentola.

Slow cooking: paradossalmente difficile, realisticamente molto semplice 1

Questo sistema di cottura, che va dalle 4 alle 12 ore, è pensato proprio per chi non ha un minuto da perdere, perché basta inserire gli ingredienti nella vasca di coccio smaltato (per ciò che riguarda le carni, io le ho prima rosolate in padella e sfumate con il vino), appoggiare il coperchio e azionare la velocità (low, circa 100 gradi o high, circa 150). Dopodiché la pentola farà tutto da sola, non ci sarà bisogno di mescolare perché il calore è diffuso e l’acqua non evapora, il cibo cuoce lentamente e non attacca: voi potrete andare a dormire e farla lavorare tutta la notte, oppure azionarla durante il giorno e andare a lavorare o dedicarvi alla casa e ai vostri hobbies.

Sicuramente dà il meglio di sé in stufati e spezzatini: la carne risulta tenerissima, tanto da sciogliersi in bocca e le verdure non si disfano. Il suo utilizzo però è molteplice, si possono addirittura cucinare i dolci! Sono certa che una volta provata non riuscirete più a farne a meno, e non direte più (o quasi): non ho tempo!

Se siete interessati ad acquistarla QUItroverete le migliori offerte di Amazon in occasione del Black Friday.

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri i nostri partner, o leggi le nostre ultime notizie.