Dalla Sagra dei Canederli a… come prepararli!

Con l’occasione della visita alla Sagra dei Canaderli di Vipiteno vi raccontiamo come prepararli in una versione tutta particolare.

Siamo a Vipiteno “Sterzing”, domenica 8 settembre 2019, per la 19ª Sagra dei Canederli; sagra nata quasi per scherzo, dove nessuno avrebbe mai immaginato tale successo.

Il tutto si svolge nella via del centro storico che unisce “Città Vecchia” e “Città Nuova” passando sotto “la Torre delle 12” simbolo della Città.

Una tavolata lunga 700 mt. dove, ristoratori del luogo e non, danno la possibilità di gustare diverse varietà di Canederli, salati e dolci.

Durante la manifestazione, nonostante la pioggia e il freddo, non è mancato, intrattenimento musicale e attrazioni per i più piccoli.

Quest’anno, ho voluto pranzare in un ristorante che si trova all’ingresso del centro storico: il Lilie; la struttura si trova all’interno di un palazzo storico risalente al 1500, suddivisa in piccole salette molto caratteristiche; il personale è molto cordiale e per l’occasione, indossava i tipici vestiti Tirolesi.

Oltre ai Canederli classici, che si possono gustare tutto l’anno, il Lilie offriva delle varietà particolarmente “sfiziose”. La mia scelta è ricaduta sui Canederli con mozzarella di Bufala su letto di caponata di melanzane e menta: che dire… Stupefacenti, il Lilie non si smentisce mai!

Dopo i Canederli “salati” passiamo a quelli dolci! Quelli tradizionali, possono essere realizzati con: albicocche,prugne, nougat e castagne; ovviamente, uno più goloso dell’altro.

La differenza principale tra i Canederli salati e quelli dolci è l’impasto base: per i primi, pane bianco a cubetti, per i secondi, ricotta o patate; per quelli salati, il condimento più comune è formaggio grattugiato e burro fuso, mentre, per quelli dolci, pangrattato abbrustolito alla cannella e salsa alla vaniglia calda.

Se siete incuriositi e volete cimentarvi nella realizzazione dei Canederli, vi lascio una ricetta di quelli dolci :

Canederli di quark (o ricotta) alle Albicocche:

INGREDIENTI PER 6 CANEDERLI

Impasto:

  • 60 g farina 00
  • 1 uovo
  • 160 g quark o ricotta
  • un pizzico di sale
  • 1/2 bacca di vaniglia
  • 40 g  burro
  • 20 g zucchero

Per il ripieno:

  • 6 albicocche medio piccole
  • 60 g di marzapane (o 6 zollette di zucchero)
  • per il pan grattato aromatizzato:
  • una noce di burro
  • 80 g pangrattato
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 3 cucchiai di zucchero

Procedimento:

Montare il burro morbido con lo zucchero, i semi di vaniglia e il sale; quando il composto è spumoso, aggiungere l’uovo e mescolare bene.

Ora, incorporate il quark o ricotta e dopo la farina; otterrete un impasto molto appiccicoso che dividerete in 6 parti. Adagiate i mucchietti di massa su di un vassoio precedentemente infarinato e riponeteli in frigorifero con pellicola trasparente per mezzora in modo da poterli maneggiare facilmente durante la fase di formatura.

Adesso pensiamo alle albicocche: lavatele bene, asciugatele e incidetele solo da un lato, non tagliatele a metà!

Fate uscire da tutte il nocciolo; prendete il marzapane e dividetelo in 6 pezzettini. Mettetene ora un pezzetto all’interno di ogni albicocca.

Passata mezz’ora, togliete la massa dei Canederli dal frigorifero; infarinatevi le mani, prendete un mucchietto di impasto e schiacciatelo tra le mano così da formare una “piccola pizzetta”. Appoggiate al centro l’albicocca e richiudete la pasta su di essa, aiutandovi con l’altra mano. Se avete difficoltà nella chiusura, aiutatevi con un po’ di farina; mi raccomando non esagerate!

Appena finito  di formare i Canederli, poneteli in frigo, sempre coperti da pellicola trasparente.

Ora cuociamo i Canederli!

Prendete una casseruola capiente; riempitela con 2 L di acqua circa, anche di più: i canederli devono cuocere in abbondante acqua perchè in cottura aumentano molto di volume. Aggiungete il sale (come se doveste cuocere la pasta) e portare a bollore.

Nel frattempo, preparate il pangrattato: sciogliete il burro in un padella ben calda, unite il pangrattato, lo zucchero e la cannella. Abbrustolite il tutto, girando spesso con un cucchiaio di legno. Appena sarà diventato ambrato, mettete il composto su di un vassoio.

Tuffate i Canederli nell’acqua bollente, abbassate la fiamma e cuocete per circa 10-12 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, aiutatevi con una schiumarola, prelevate il vostro Canederlo e tuffatelo nel composto di pangrattato. Giratelo delicatamente per far si che sia tutto ricoperto di pangrattato.

Mettete il vostro Canederlo su un piatto di servizio, tagliate a fettine una albicocca  decorate il vostro piatto con le fettine di albicocca ottenute e un ciuffo di Panna montata. Siete dei golosoni come me e aspettate la salsa alla vaniglia? Vi insegno un metodo molto veloce! Avete della crema pasticcera avanzata o dovete fare la vostra crema pasticcera preferita? Bene! Non dovete far altro che allungare la vostra crema pasticcera già cotta, con della panna fresca, la consistenza, scegliete voi, la vostra preferita! La salsa alla vaniglia è cosi subito pronta!

Ti è piaciuta la nostra ricetta? Scopri i nostri partner, o tutte le nostre ricette!