Cannellone scomposto con guanciale e fave su fonduta di pecorino

Con l’arrivo della primavera ecco giungere le prime fave, ripieno ideale insieme al guanciale per un cannellone scomposto su fonduta di pecorino.

Cannellone scomposto con guanciale e fave su fonduta di pecorino

È arrivata la primavera e con essa le prime fave, legume dal verde brillante. Nel Medio Evo, questo legumi sono molto diffusi soprattutto tra le classi più povere perché facili da reperire, economiche e nutrienti. Una sorta di pane dei poveri, da consumare crude o cotte, fresche o essiccate. Alcune varietà sono invece impiegate come foraggio, nell’alimentazione animale.

Definite per tempo la carne dei poveri in quanto fonte alternativa di proteine, può dare vita a ricette davvero succulenti.

Ingredienti per 4 persone:

Per le crepes:

  • 80 grammi di farina
  • 1 uovo
  • 200 ml di latte

Per il ripieno:

  • 1 kg di fave fresche
  • 500 grammi di ricotta
  • 100 grammi di guanciale a fettine
  • Olio q.b
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per la fonduta:

  • 500 ml di latte
  • 150 grammi di pecorino

Come cucinare le fave

Bisogna, per prima cosa, aprire i baccelli e staccare le fave dai baccelli stessi. Scottare le fave per qualche minuto in acqua bollente e farle raffreddare per poter eliminare facilmente la buccia che le riveste. Quindi, preparate un fondo cottura con olio aglio e peperoncino e cucinatele per qualche minuto.

Una volta che le fave sono cotte, dedicatevi alla preparazione delle crêpes.

Come preparare le crêpes

Unire la farina al latte e alle uova e mescolare con una frusta fino ad ottenere un impasto liscio e completamente privo di grumi. Far riposare il composto in frigo per 30 minuti, in una ciotola ricoperta di pellicola.

Trascorso il tempo iniziamo a preparare i cannelloni.

Ungere la padella con un po’ di burro (o olio) e, quando sarà ben calda, versare un mestolo di impasto come a voler ricoprire tutta la superficie della padella. Far cuocere, a fuoco molto basso, per circa un minuto per lato. Quindi trasferirle in un piatto, impilandole una sopra l’altra.

Continuare così fino a comporre una torre di crêpes. Maggiore è l’altezza della nostra torre, maggiore sarà la felicità!

…il ripieno

Adesso prepariamo il ripieno.

Unire alla ricotta, le fave precedente cotte, una spolverata di pecorino e una macinata di pepe verde. Mescolare bene così che tutti gli ingredienti si abbraccino e si leghino bene.

E adesso che le danze abbiano inizio! Disporre su ogni crespelle due fettine di guanciale e la crema di ricotta e fave. Rotolare fino a formare il cannellone…e così fino all’infinito!

Ultimati i cannelloni ripassarli in una padella affinché prendano un po’ di colore e si saldino per bene!

…e la fonduta

In un pentolino, lasciar riposare i cubetti di pecorino nel latte affinché si ammorbidiscano. È necessario circa un’ora. Trascorso il tempo necessario, immergere il pentolino all’interno di una pentola con acqua bollente e cominciare a girare con una frusta affinché non si formino grumi. Che il bagnomaria abbia inizio!

A questo punto, versare la fonduta in un piatto, adagiarvi i cannelloni e servire con una spolverata di pecorino!

Ti è piaciuto l’articolo? Scopri i nostri partner, o leggi le nostre ultime notizie.